Galaxy Buds+ vs Apple Airpods Pro

comparatif galaxy buds airpods pro

Galaxy Buds+ vs Apple Airpods Pro : Quali auricolari scegliere ?

Il tempo degli auricolari a fili è finito, spazio agli auricolari Bluetooth !

Al contrario degli smartwatch, la cui popolarità non è mai decollata per davvero, questa nuova generazione di auricolari ha avuto un reale impatto sulle abitudini di consumazione relative al suono di milioni di utilizzatori attraverso il mondo. Nuovi attori hanno fatto il loro ingresso sul mercato come Jabra, Bang e Olufsen o ancora Google e Pixel Buds (per le quali eseguiremo un test prossimamente) ma sono Samsung ed Apple a riportare realmente il risultato sul mercato in forte espansione.

Autonomia, resistenza agli urti e all’acqua, riduzione del rumore ambientale, qualità del suono, compatibilità, latenza … Molte cose importanti alle quali prestare attenzione prima di scegliere i vostri auricolari senza fili.

Non preoccuparti, qui troverai il nostro comparativo Samsung Galaxy Buds+ e Airpods Pro d’Apple, in cui potrai scoprire i vantaggi, gli inconvenienti e la nostra personale opinione sui due prodotti, permettendoti quindi di scegliere gli auricolari che corrispondono meglio ai tuoi bisogni.

Samsung Galaxy Buds+ Una batteria performante

Galaxy buds +

E’ ormai assodata l’esperienza Samsung in materia di accessori connessi nel mondo degli Smartphone. Samsung offre, ancora una volta, un accessorio dotato di una finitura elegante, semplice e d’uso intuitivo. Nonostante ciò, potremmo rimproverare la mancanza di sforzo da parte di Samsung per questa nuova generazione di Galaxy Buds, dato che assomigliano molto alle precedenti. Sono dotate semplicemente di un microfono supplementare e di una custodia di ricarica dalla finizione brillante. Vestibilità, dimensioni e comfort rimangono invariati.


Se il design Galaxy Buds+ è bello e compatto, permettendo di restare discreto ed offrendo un trasporto facile nella tasca, è necessario ammettere che in termini di qualità del suono, il risultato è piuttosto deludente. Certo, questo non rappresenta una catastrofe, non ci troviamo davanti a degli auricolari mediocri, ma potremmo pretendere a qualcosa in più da parte di Samsung. La restituzione del suono è piuttosto disequilibrata, il tutto manca di precisione con bassi che hanno la tendenza a perdere in in potenza nel momento in cui il suono cresce


E non è nemmeno la latenza importante, a più di 300ms, a riportare in auge le Galaxy Buds+. In termini di qualità del suono, possiamo dire che le Buds+ sono corrette, senza fare ombra alla concorrenza. Se il suono non è degno del più grande appassionato di musica o di film, è bene dire che là dove le Galaxy Buds+ risultano molto convincenti è la qualità delle chiamate. Il microfono integrato funziona benissimo, anche negli ambienti più ventosi o rumorosi.


Il migliore vantaggio delle Galaxy Buds+ risiede nelle competenze che Samsung custodisce da moltissimo tempo in materia di batterie. Gli auricolari senza fili della marca coreana resistono fino a 11 ore con una sola ricarica e fino a 22 ore approfittando di una ricarica nel loro box. Da notare, allo stesso modo, che la box di ricarica permette di ricaricare senza fili, è quindi possibile ricaricare le Buds+ mettendole semplicemente su una piattaforma di ricarica senza fili o direttamente su uno Smartphone compatibile con la ricarica senza fili inversa.

I vantaggi


Batteria record

Prezzo abbordabile

Design compatto

Qualità delle chiamate eccelsa

Qualità sonora accettabile

Comandi sugli auricolari

Ricarica senza fili


Gli svantaggi

Gestione del suono mediocre

Latenza elevata

ecouteurs Samsung GAlaxy Buds +

Ricordati di proteggere i tuoi Airpods da urti e graffi!

Il regale utile 🎁

12,95€

(24 votes)

Personalizza la tua custodia Airpods con il più carino degli elefanti ! Robusta e colorata, questa magnifica custodia metterà al riparo i tuoi auricolari da urti e graffi, il tutto con stile !

Airpods Pro Apple – Una qualità del suono ineguagliabile

comparatif amsung avec les airpods pro apple

Detto senza giri di parole, le Airpods Pro sono consigliate unicamente se possiedi già un iPhone. Se hai un altro Smartphone, come spesso accade con Apple, l’interesse è quasi nullo, dato che la maggior parte delle funzionalità non sono disponibili su Android, per esempio. Apple rimane il maestro degli ecosistemi connessi e questo si nota fino agli auricolari.


In termini di design, i 2 modelli sono abbastanza vicini. Più piccole, più discrete e meno strane delle Airpods di prima generazione, le Airpods Pro dispongono di un imbuto in silicone che permette di integrare perfettamente il canale auditivo. Ogni scatola di Airpods Pro è venduta con tre differenti imbuti di misure differenti, gli auricolari possono quindi adattarsi alle orecchie di ogni utilizzatore.


La qualità dei materiali è eccellente, che si tratti degli auricolari o del caricatore. Dotate di certificazione IPX4, le Airpods Pro sono anche utilizzabili sotto la pioggia. (Nonostante ciò non sono impermeabili, non resisteranno infatti immerse nell’acqua della piscina).

Il grande vantaggio delle Airpods Pro per i detentori di dispositivi Apple rimane la completa integrazione all’ecosistema. Oltre alla loro connessione ultra fluida con il tuo iPhone, iPad, Apple Watch o ancora il vostro Mac, le funzionalità proposte dagli auricolari sono attivabili direttamente tramite l’asticella con un semplice pizzico. Potrai quindi interagire con Siri, la tua musica o addirittura attivare e disattivare la riduzione del rumore che, tra l’altro, è tremendamente efficace e quasi comparabile a quella dei caschi. Da notare che la riduzione del rumore ambientale è un’opzione non disponibile sulle Galaxy Buds+


Per quanto riguarda la qualità del suono delle Airpods pro, possiamo senza ombra di dubbio affermare che si tratta di una delle migliori proposizioni sul mercato, qualità e resa del suono generali sono infatti notevoli. Né i bassi, né i medium, né gli acuti sono in disparte. La latenza, quanto ad essa, è quasi impercettibile (150ms).


Il principale punto debole delle Airpods Pro è indubbiamente la loro autonomia. Tutte queste funzionalità sono avide in energia e l’autonomia non è infinita in un prodotto del genere. In utilizzazione normale, conta fino a 5ore e 30 di autonomia in una ricarica, se attivi la riduzione del rumore ambientale, scendiamo a 4 ore e 30. La box di ricarica viene in soccorso a questo problema offrendo fino a quattro ricariche complete possibili e una compatibilità con la ricarica senza fili Qi.

I vantaggi

  • Grande qualità sonora
  • Sistema di riduzione attiva del rumore ambientale
  • Confortevoli
  • Funzionalità multiple
  • Ricarica senza fili Qi
  •  4 colori disponibili
  • Personalizzabili

Gli svantaggi

  • Poco consigliate se non si possiede un cellulare Apple
  • Autonomia limitata
  • Prezzo (279 €)
Ecouteurs Apple Airpods pro

In conclusione, nonostante somiglino alle Airpods Pro (279 €) nel loro design e funzionalità, il prezzo (169 €) delle Samsung Galaxy Buds è più simile a quello delle Airpods di prima generazione.

La comparazione tra i due prodotti può sembrare perfino ingiusta vista la differenza di prezzo che si ripercuote nella qualità del suono e nelle caratteristiche proprie degli auricolari.

 

Se possedete uno smartphone Apple o Samsung, è raccomandabile rimanere nello stesso ecosistema e scegliere degli auricolari complementari, ma se sei alla ricerca del plus ultra degli auricolari senza fili, la tua scelta deve logicamente ricadere sulle Airpods Pro.

Le nostre più belle custodie per Airpods e Airpods Pro:

Altri articoli per la manutenzione dei tuoi Airpods: